IO NON CAPISCO PERCHE’…

Ogni tanto mi soffermo a pensare a quanto è strana la natura umana, a quanto sia difficile costruire rapporti veri di amicizia con le persone: noi diciamo una cosa intendendola in un modo ma quella cosa, a seconda della persona che ti ascolta, viene interpretata in maniera diversa, può essere fraintesa. E così si creano le simpatie e le antipatie.

Penso che succeda a tutti di essere fraintesi qualche volta: tutte le volte che mi succede ci rimango male, mi chiedo dove ho sbagliato, perchè quella persona ha deciso di interpretare una mia frase o un mio gesto nella maniera più negativa, senza dare adito a dubbi.

Oppure ci sono delle volte in cui si cerca di essere gentili e le persone ti rispondono a pesci in faccia, fregandosene della tua gentilezza, perchè non gli interessa, perchè sono cafoni o chissà per quale altro motivo.

Io sarò un’ingenua, un’idealista o forse un’inguaribile romantica, ma mi aspetto sempre che le persone che ricevono da me gentilezza e rispetto debbano darmene indietro a loro volta, ma purtroppo questo non sempre succede.

E la cosa che mi fa arrabbiare più di tutte è che alla mia età non ho ancora imparato a gestire queste cose: dovrei essere superiore, non arrabbiarmi, ma rispondere serenamente e con molta calma, pensando che purtroppo la madre degli idioti è sempre incinta. E invece non riesco a non prendermela, sia che mi arrabbi apertamente sia che non risponda proprio, dentro di me arde il fuoco del nervoso e del rimugino che mi fa pensare in continuazione: “ma perchè ce la deve avere con me questo idiota?cosa gli ho fatto?”

Perchè non me ne frego altamente e non continuo la mia vita? So che non si può certo piacere a tutti, ma come io vivo la mia vita cercando di non pestare i piedi a nessuno( se non quando è proprio strettamente necessario), vorrei tanto che anche il resto del mondo lo facesse con me.

SE qualcuno conosce qualche percorso zen che mi possa portare alla pace interiore, si faccia avanti: penso davvero di averne bisogno.

TI PRESTO I MIEI LIBRI

Ieri navigando sulla rete ho scovato per puro caso un sito, un blog ad essere precisi, di una signora che si chiama Franca e che ha dato vita ad un’iniziativa lodevole, straordinaria: Franca presta i suoi libri personali ( che contano centinaia di titoli) a chiunque glieli domandi, proprio come una biblioteca; è sufficiente riempire un modulo e lei si impegna a spedirli a casa, a proprie spese chiedendo in cambio solo 2 cose.

La prima è la correttezza: il libro è in prestito e va dunque restituito entro un tempo ragionevole (1 mese e mezzo circa).

La seconda richiesta è quello che rende questa iniziativa meravigliosa, a mio avviso: Franca chiede che ogni lettore lasci nel libro che legge qualcosa di sé: una frase di commento, un disegno, un segnalibro, una foto, una cartolina..insomma qualunque cosa che possa raccontare qualcosa della persona che ha letto quel libro. Questa è la sua unica clausola.

In questo modo chi legge non si limita a leggere il libro “nudo e crudo” che potrebbe trovare in qualunque biblioteca a costo zero, ma si arricchisce di quello che altri lettori prima di lui hanno deciso di tramandare e si impegna, allo stesso tempo, a fare altrettanto.

Vorrei applaudire Franca e ringraziarla: è soprattutto grazie a persone come lei, che non riducono la vita ad un solo calcolo costi-benefici, che il mondo, e le nostre vite,si arricchiscono ogni giorno di meraviglia e di speranza.

Questo è il link: http://librinprestito.splinder.com

BASTA!

Dico basta ai giornalisti meschini e senza pudore che hanno il coraggio di chiedere al padre di una ragazza appena morta suicida a 23 anni di far vedere alla telecamera l’ultimo messaggio ricevuto da sua figlia prima di morire..

Togliete il corso di cinismo alla scuola di giornalismo e insegnate a queste persone il rispetto per il dolore, perchè questo non è giornalismo, è qualcosa che mi fa vomitare.

Scusate, ma non se ne può più.

CHE SERà SERà, WHATEVER WILL BE WILL BE


http://iamagilmore.myblog.it/media/00/02/93acb6cbedae93762f5757ab6e399177.mp3
E un altra giornata se ne va..

Oggi mi sono distrutta gli occhi su internet per cercare di orientarmi in mezzo alla foresta di offerte di stage a Bruxelles..non nel senso che sono tutti li che aspettano me (magari..) perchè purtroppo ci sono sempre più laureati che stage (è davvero pazzesco come la gente sgomiti per lavorare gratis..), ma perchè ci sono offerte davvero di tutti i tipi e ovviamente bisogna essere in grado di capire quali possano andare bene per le mie competenze(?!?), esigenze, TASCHE (soprattutto direi, visto che le tasche non sono neanche propriamente le mie…).

La cosa mi inquieta parecchio direi, perchè è da quando ho 6 anni che la mia vita è fatta di lezioni, compiti, esami, studio, (se escludiamo i classici lavoretti “tappabuchi” per mantenersi le uscite con gli amici) e adesso che ne ho 24 e che tutto questo sta per finire (e finalmente produrrò qualcosa di utile per il mondo) mi viene l’ansia al solo pensare che NON HO IDEA DI COSA FARò NELLA VITA!!

Diciamo pure che una laurea in “VOGLIAMOCI-TUTTI-TANTO-BENE-CHE-IL-MONDO-è-BELLO”, ovvero in scienze politiche, relazioni internazionali e diritti umani (?!’) non aiuta a vedere chiaro davanti a sè, ma io PENSO POSITIVO…

Intanto ecco alcune delle mete di Mirco(che è sempre un bel vedere e assolve perfettamente alla funzione “PIù-TARDI-PENSO-AL-LAVORO-CHE-NON-TROVERò-E-MEGLIO-è”

 

VEDIAMOCI (IN) CHIARO: MONDIALI DI RUGBY X TUTTI

Ciao a tutti!

è un pò che non scrivo, ma sfortunatamente ho avuto poco tempo..sicuramente nei prossimi giorni mi darò ad una descrizione accurata della mia fantastica esperienza in Valle d’Aosta al seguito della nazionale italiana di rugby.. Ma per il momento mi soffermo solo per sottoporre alla vostra attenzione una petizione MOOOOOOOOLTO importante, che richiede sostanzialmente la possibilità di vedere in chiaro le partite del mondiale di rugby,che si terranno dal 7 settembre al 20 ottobre 2007 in Francia, quanto meno quelle della nostra nazionale.

Infatti attualmente i diritti sono in esclusiva dell’emittente privata SKY e nessun’altra televisione pubblica nazionale avrà la possibilità di trasmettere le partite dei mondiali della nostra nazionale: non vi sembra ingiusto che un tifoso di rugby per poter vedere la PROPRIA NAZIONALE IN UN MONDIALE debba farsi un abbonamento di minimo un anno, obbligandosi, tra l’altro a tutta una serie di pacchetti e di canali a cui non è interessato?

Cosa succederebbe se ci venisse impedito di vedere sulla rai le partite del mondiale di calcio dell’Italia? Probabilmente scoppierebbe la terza guerra mondiale…

Quindi mi rivolgo a tutti voi, sportivi e non, tifosi del rugby, ma non solo, in generale amanti dello sport, se amate lo sport firmate questa petizione cliccando su questo link:

http://www.petitiononline.com/rwc07/petition.html

Sono già state raggiunte più di 3000 firme; anche alcuni giocatori della nazionale sostengono questa iniziativa e si stanno battendo per questa causa, facendo conoscere la petizione; in parlamento è stata fatta persino un interrogazione parlamentare sul tema..

FIRMATE, FIRMATE, FIRMATE!!!

Grazie! Baci a tutti!

Quando non si è mai contenti…

Sembra assurdo: ogni volta che sono stracolma di cose da studiare mi vengono in mente miliardi di cose da fare (leggere quel tal libro, scaricare quella cosa da internet, sistemare i cassetti, persino spolverare la stanza…) che non posso fare xkè sto studiando, ma appena mi libero dallo studio tutte quelle cose da fare sembrano essere infinite …mi trastullo in continuazione tra una cosa e l’altra senza concludere niente.

Ma la cosa più assurda è che questo…MI DA FASTIDIO!! mi sembra di sprecare tutto qst tempo libero..quando riuscirò a liberarmi da questi schemi mentali?!? Dovrei semplicemente vivermela così…ah, che donna complicata che sono…(ci vorrebbe qualche faccina in questi posts…)

Esami universitari: addio!!

d7b7bda53ed1e18e21c0e8e8170ad3a9.jpgFinalmente a casa!!

Sono tornata da Padova stasera dopo aver dato il mio ultimissimo esame ieri (spero l’ultimo della mia vita..): Politiche per l’Infanzia e l’adolescenza. Non mi sembra ancora vero che ho finito tutti gli esami..Adesso un pò di sano e meritato relax, approfittando del fatto che i miei sono in vacanza e ho la casa tutta per me ;-D e poi la settimana prossima mi aspetta una cosa che programmo da mesi e a cui non crederò fino a che non sarò li..vado in Val d’Aosta 3 giorni a vedere il ritiro della nazionale italiana di rugby!!!

Al pensiero di trovarmi davanti i fratelli Bergamasco (soprattutto Mirco, il mio preferito, come avrete capito dall’album di foto a lui dedicato), Robertson, Bortolami (per la seconda volta in meno di un mese, visto che l’ho incontrato a fine giugno ad una festa dello sport, come dimostra la fotina), Sergio Parisse e tutti gli altri mi si blocca la lingua..nel senso che solo al pensiero so già che non riuscirò a dire niente di sensato..anzi, non riuscirò a dire proprio niente!!

Ma io ho già un rimedio che sarà infallibile: non c’è niente di meglio di un pò d’alcool per scogliersi un pò e diventare coraggiose quel tanto che basta a non fare la figura della ebete davanti a dei campioni che sogno di incontrare da una vita..eh no, non posso davvero bruciarmi questa occasione facendo la figura della povera tifosa inebetita davanti a cotanta bellezza e bravura..2 bottiglie di spritz dalla valigia non me le toglie nessuno!! E speriamo davvero che servano..

Vabbè, ho ancora qualche giorno per pensare a cosa dire e fare..cercherò di non stressarmi troppo nell’affanno.

Visto che per me le vacanze sono iniziate ieri, auguro buone vacanze a tutti voi che leggete (con la speranza che qualcuno ci sia..)..Ciauz!!